Studio dell’Avvocato Luigi Maschio & Associati

Usura bancaria e anatocismo: come difendersi

 

bancaCos’è l’usura bancaria? E l’anatocismo?
Come verificare l’usura di un contratto di mutuo?
Come accertare l’anatocismo sui conti correnti bancari?
Quali i rimedi per tutelare i propri diritti?

  • Anatocismo: Per illegittima applicazione di interessi bancari anatocistici, si intende la pratica adottata dagli Istituti di Credito di addebitare gli interessi passivi, relativi a somme anticipate al correntista, con scadenza trimestrale. Detti interessi, riportati trimestralmente sull’estratto conto del cliente, assumono la veste di capitale in modo da produrre, a propria volta, interessi passivi. La giurisprudenza di legittimità per lungo tempo aveva ritenuto legittimi gli interessi anatocistici richiesti nei rapporti bancari, ravvisando nel comportamento delle banche un uso di rango normativo e quindi derogatorio delle disposizioni dell’art. 1283 c.c., ciò sino a quando cambiando orientamento non ha affermato l’illiceità del sistema. Infatti, a partire dal 1999 con tre famose sentenze (Corte Cass. Sez. I n. 2374 del 16/3/99; Corte Cass. Sez. III n. 3096 del 30/3/99; Corte Cass. Sez. I n. 12507 dell’11/11/99), la Corte di Cassazione, affermando la natura negoziale e non normativa dell’uso posto a giustificazione della capitalizzazione trimestrale praticata dalle banche, ha dichiarato l’anatocismo trimestrale illegittimo.
  •  Usura: la leggen. 108/96 ha posto un limite oltre al quale gli interessi sono considerati usurari. Per la verifica del rispetto della soglia di usura la legge prevede  che si tenga conto delle commissioni, remunerazioni a qualsiasi titolo e delle spese, escluse quelle per imposte e tasse, collegate all’erogazione del credito. Al Ministro del Tesoro viene demandata la pubblicazione trimestrale, a partire dal II trimestre ’97, del limite d’usura. Si intendono usurari gli interessi che superano il limite nel momento in cui sono promessi o comunque convenuti, a qualunque titolo, indipendentemente dal loro pagamento.
    L’art. 1815 c.c. prevede che qualora sia convenuti interessi usurari la clausola è nulla e non è dovuto alcun interesse.

Lo Studio Legale Maschio offre, per privati e imprese, sia in ambito stragiudiziale sia in ambito giudiziale, consulenza ed assistenza legale e finanziaria in materia di usura, anatocismo, contenziosi bancari e con società di leasing, trattando tutte le problematiche dalla fase preliminare di analisi delle circostanze e quantificazione del danno, alla negoziazione e conciliazione, fino alla fase processuale.

Sottoponendo allo Studio la documentazione relativa al rapporto di conto corrente, apertura di credito o mutuo, lo Studio potrà offrire un parere preliminare gratuito diretto a verificare la presenza di elementi di contestazione che consentano l’avvio di una iniziativa legale.

Detta iniziativa è volta ad ottenere dalle banche e dalle società di leasing la ripetizione delle somme illegittimamente e indebitamente richieste a titolo di interessi e di commissioni non dovute.

Laddove fossero individuati illeciti o irregolarità, lo Studio provvederà, avvalendosi della collaborazione di un commercialista esperto in materia, a far elaborare una perizia tecnica-contabile per quantificare quanto illegittimamente addebitato e promuovere le relative azioni a tutela.